Creativa

Simona Filippini  “L’Arte della Pasta di Mais”

“Il mio hobby nasce nel 2002, allora era poco più che un gioco, ma questo impasto casalingo – morbido e inodore – divenne una passione tale da farmi partecipare a corsi di perfezionamento e apprendimento”.

Donare alla tua casa una calda atmosfera natalizia non è mai stato così facile.

Cosa ti serve:

Pasta di mais
Colori ad acqua
Palla di natale
Pennarello nero
Colla vinilica
Stuzzicadenti
Gancetto in acciaio

Come si fa

Prendere la pasta precedentemente colorata, in questo caso di bianco, per realizzare la palla di natale a forma di pupazzo di neve. Realizzare una pallina che sarà la testa e incollarla sulla palla di natale bianca.

Per creare il nasino (quindi una carota), con la pasta arancio realizziamo un piccolo cono e con lo stuzzicadenti, facciamo dei piccoli segni per ricreare le imperfezioni della carota. Aspettiamo qualche minuto che si asciughi un pochino il tutto, dopodiché realizziamo due dischetti con la pasta bianca per fare gli occhi e con il pennarello nero si disegnano le pupille.

Con la pasta marrone creare le piccole braccia, dandogli la forma del legnetto. Con la pasta verde realizziamo invece la sciarpa e la incolliaMo. Proseguiamo realizzando tre palline di cui, due saranno le scarpine mentre alla terza, con l’aiuto delle mani, daremo la forma di un cappellino su cui porremo sopra il pon pon, realizzato con la pasta bianca.

sul pon pon infiliamo e incolliamo Il gancetto d’acciaio, in questo modo – quando il pupazzo di neve sarà completamente asciutto (quindi dopo 48 ore circa) – potremo appenderlo all’albero di natale, o dove più ci piace, altrimenti potrà essere utilizzato anche come segnaposto.

Ulteriori idee creative?

Scopri le creazioni natalizie di Simona su Anteprima Natale Decorazioni, speciale di Le Idee di Casamia.

Immagini realizzate da Stefania De Vecchi – FB: fotografia in libertà, Instagram: fotografia_in_liberta